informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cassazione: gli studenti della Cusano raccontano la loro esperienza

I nostri studenti del 3° anno (clickday e blended) della facoltà di Giurisprudenza, insieme alla Prof.ssa Giannini, hanno vissuto una bellissima esperienza in Cassazione lo scorso novembre. Desiderosi di condividerla con i loro colleghi universitari, ci hanno inviato questo piccolo resoconto per invitarvi al prossimo appuntamento in programma. 😉

“Salve colleghi giuristi, vogliamo raccontarvi la nostra esperienza in Cassazione, che ha avuto luogo il 9 Novembre 2016 in concomitanza con il corso che stavamo seguendo: diritto civile, tenuto dalla Prof.ssa Giannini.

Questa esperienza ha lasciato in tutti noi un mix di sensazioni positive che hanno portato ad un’unica comune evidenza: quella di avere la consapevolezza di essere nel posto giusto e di aver fatto la scelta universitaria giusta.

Durante l’incontro, abbiamo avuto infatti l’opportunità di visitare in toto la struttura della Cassazione, vale a dire aule, cancellerie, biblioteca con accesso al pubblico, aula magna, biblioteca privata dei magistrati e degli avvocati, il tribunale delle acque monitori (considerato un ospite del Palazzaccio e rappresenta il primo grado di giudizio).  Abbiamo poi assistito all’udienza in corso sia in materia penale che civile, tramite le quali abbiamo avuto modo di prendere in analisi i seguenti punti:

  • la diversa composizione nell’intervento delle parti
  • il ruolo del PM
  • il Giudice Relatore
  • la decisione del Giudice che non delibera nell’immediato

Tale esperienza si è conclusa nel rimandarci ad un prossimo appuntamento previsto per il 7 febbraio p.v. per assistere ad una sentenza a Sezione Unite della Corte, alla quale, cari colleghi giuristi, vi invitiamo a partecipare.

Volevamo infine ringraziare il nostro Ateneo che ci permette di formarci non solo tramite lo studio di materie specifiche, ma offre a tutti noi anche possibilità di formarci sul campo attraverso esperienze uniche come questa.”

Data la bellissima esperienza raccontata dai vostri colleghi di giurisprudenza della Cusano, noi vi consigliamo di inserire in agenda questo appuntamento in Cassazione. 😉

 

Commenti disabilitati su Cassazione: gli studenti della Cusano raccontano la loro esperienza Studiare a Roma

Read more

Alternanza Scuola Lavoro: i giovani e Radio Cusano Campus

Anche nel 2017 si rinnova l’impegno della Cusano per il progetto Alternanza Scuola Lavoro, avviato ad Ottobre dello scorso anno.

L’Università Niccolò Cusano ha infatti aperto le porte agli studenti delle scuole superiori per introdurli, attraverso l’esperienza radiofonica e giornalistica, nel mondo del lavoro. Pertanto nell’ambito di quanto previsto dalla legge 107 del 2015 sull’alternanza scuola-lavoro, Radio Cusano Campus, vincitrice delle cuffie d’oro, ospiterà fino ad aprile 2017  gli alunni degli ultimi due anni di alcuni licei e istituti professionali della Capitale.

L’iniziativa, a forte impatto innovativo, è volta all’apprendimento del linguaggio SEO per una buona scrittura sul web e all’affiancamento dei conduttori radiofonici per apprendere le dinamiche interne alla redazione.

I novelli conduttori radiofonici dovranno dunque cimentarsi in diverse attività, tra cui:

  • la lettura critica dei quotidiani sotto la guida del professore di Storia contemporanea della Cusano, Silvio Berardi;
  • preparare una trasmissione radiofonica;
  • svolgere un’intervista;
  • scoprire i segreti della diretta e del montaggio radiofonico;
  • capire come funziona la post-produzione di un programma radiofonico;
  • capire e partecipare alla “costruzione” di un giornale radio.

Il progetto Alternanza Scuola Lavoro dell’UniCusano prevede:

  • 25 ragazzi a settimana ospitati presso Radio Cusano Campus
  • 40 ore settimanali per un progetto formativo che prevede 200 ore per i licei e 400 ore per gli istituti tecnici e professionali
  • al termine del percorso l’Ateneo rilascerà un attestato nominativo che i ragazzi potranno trasformare in crediti scolastici o universitari.

“Crediamo che come Università, e Università innovativa dal punto di vista del lavoro sulla comunicazione, abbiamo tanto da offrire a questi ragazzi – dichiara a Diregiovani Gianluca Fabi, responsabile della Comunicazione della Cusano- Ci siamo messi in ballo, e devo dire che i risultati sono stati eccezionali perché abbiamo ricevuto praticamente da tutte le scuole di Roma richieste a partecipare al nostro progetto di alternanza scuola-lavoro.”radio-cusano-campus

Insomma per il progetto alternanza scuola lavoro noi mettiamo a disposizione: cuffie, microfono e mixer… ora tocca a voi, ragazzi! 😉

Commenti disabilitati su Alternanza Scuola Lavoro: i giovani e Radio Cusano Campus Studiare a Roma

Read more

BIL: aumenta il tuo benessere interno lordo

BIL (benessere interno lordo) e non PIL (prodotto interno lordo). E’ questo l’indicatore che valuta la qualità della nostra vita. Uno dei fattori fondamentali per calcolare il BIL è il tempo; il tempo che riusciamo a dedicare a noi stessi. Il tempo che impieghiamo nel fare ciò che vogliamo fare e ciò che soprattutto ci piace fare: dormire, fare sport o shopping, leggere un libro, o il dolce far niente. Come aumentare il proprio BIL – Benessere Interno Lordo?

  • Concediti del tempo: quante volte dici (a te stessa e agli altri) “non ho tempo”? In realtà questa è una banalissima scusa. Fermati un attimo e chiediti quali sono i tuoi reali bisogni.  Resettare le vecchie abitudini, eliminare tutto ciò che è superfluo e concedersi del tempo. Questa è la vera rivoluzione.  Consiglio: Faccende di casa, ore alla TV o sui social network…sono cose da evitare per staccare la spina dalla routine!
  • Individua il tuo hobby: come riuscire a capire l’hobby per cui siamo portati? Individua in primis i tuoi interessi, considerando i valori da cui non puoi prescindere, e analizza la tua personalità e le competenze che possiedi. In questo modo riuscirai ad individuare il giusto hobby per aumentare il tuo BIL.
  • Pratica l’otium: cioè l’assenza di azioni con grande benefici per la nostra anima. Ecco, per aumentare il tuo benessere interno lordo (BIL) è necessario anche non sentirsi in colpa di fronte al dolce far niente che allevia la psiche.
  • Medita tanto, medita bene: una vera e propria “barretta spirituale”, infatti i benefici della meditazione sono tanti. La mente è più serena. L’umore si stabilisce. Aumenta l’armonia con il mondo circostante. Aiuta nella concentrazione e rende maggiormente consapevoli.
  • Scopri l’X-Factor: scopri cioè il fattore X che aumenta il tuo benessere interno lordo. Potrebbe essere la passione per la poesia, una serata dance con le amiche, la partita a calcetto, ecc.

Il BIL non è soltanto qualcosa di idealistico. Alla fine del 2009, un istituto di ricerca italiano – su mandato del Sole 24 Ore – ha pubblicato la prima classifica del Benessere Interno Lordo delle provincie italiane. I risultati sono riportati in questa tabella:

BIL-BENESSERE-INTERNO-LORDO

Ricchezza e benessere  sono dunque due variabili da considerare. E che sia PIL o BIL, il risultato non cambia: Forlì, Ravenna e Firenze le città migliori in cui vivere; ultime Napoli, Caltanissetta e Siracusa.

E voi che ne pensate? Quali pratiche adottate per aumentare il vostro Benessere Interno Lordo? Raccontatecelo! 😉

Commenti disabilitati su BIL: aumenta il tuo benessere interno lordo Studiare a Roma

Read more

Riprendere gli studi universitari? La tecnica Tornado.

Scegliere se riprendere gli studi universitari non è semplice. Spesso siamo davanti ad un bivio, vorremmo cambiare ma abbiamo paura di fare un passo nell’ignoto. Pro e contro da valutare, pareri contrastanti di amici e familiari, la confusione che balena in testa, quello stato mentale definito Tornado da Bruce Blackstone… ma ricorda che riprendere gli studi universitari oppure no è una scelta solo tua. Ergo, se fai fatica a vedere in maniera chiara e obiettiva le informazioni raccolte, concentrati sull’occhio del tornado: l’intuito.

La tecnica tornado prevede il proiettarsi al di fuori dello stato confusionale in cui siamo per vedere con chiarezza. Nel luogo calmo esterno, abbiamo la possibilità di ascoltarci e valutare le informazioni a nostra disposizione. Dopo di che è il momento di strutturare una buona strategia e rientrare nel tornado per affrontare la situazione. Ricapitolando:

  • Passo numero 1: sii consapevole. Esci dal tornado e ascolta il tuo intuito. Come? Valuta le tue sensazioni e se riprendere gli studi universitari vuol dire per te investire in esperienza e in ricchezza intellettiva non tintinnare nella tua crescita personale.
  • Passo numero 2: struttura una strategia ed entra in azione. Cioè passa dal prendere ciò che capita al creare il tuo futuro professionale. Come? Prefissarsi degli obiettivi è importante quanto raggiungerli. Un obiettivo ben prefissato deve essere S.M.A.R.T, ovvero:
  1. Specifico: non lasciare libertà di interpretazione, ma si chiaro e preciso nel definirlo.
  2. Misurabile: il traguardo deve essere non solo ben definito ma misurabile in maniera oggettiva.
  3. Raggiungibile: valuta la complessità dei tuoi obiettivi per capire se puoi impegnare le tue energie e il tuo tempo. Il segreto sta nel suddividere l’obiettivo in step più piccoli (micro-obiettivi).
  4. Rilevante: il tuo traguardo è prioritario.
  5. Definito nel tempo: fissa una data per raggiungere il tuo obiettivo. E questa la differenza tra un sogno e un obiettivo.

Quindi se il tuo obiettivo è riprendere gli studi universitari, prefissa la data ipotetica in cui conseguire la laurea considerando il tempo a disposizione (ad. esempio quante ore dedichi allo studio post lavoro) e le tue priorità. Valuta se puoi riconoscere eventuali esami già sostenuti presso altri atenei o la tua esperienza professionale (l’Università Niccolò Cusano di Roma offre l’opportunità di ricevere un Riconoscimento CFU gratuito cliccando qui). Il passo successivo è suddividere il traguardo in micro obiettivi: gli esami da sostenere in questa sessione d’esame.

Adesso che abbiamo capito come riprendere gli studi universitari, sei pronto a raggiungere l’obiettivo e conseguire la laurea? 😉

Commenti disabilitati su Riprendere gli studi universitari? La tecnica Tornado. Studiare a Roma

Read more

Opinioni Unicusano: l’esperienza di un laureato.

Opinioni Unicusano: quale modo migliore di percepirle se non attraverso la testimonianza e l’esperienza di chi l’ha vissuta realmente? Storie comuni. Storie vere. Storie di studenti determinati a raggiungere i propri sogni e obiettivi. Abbiamo intervistato Marco Mora, ex studente dell’Università Niccolò Cusano e attualmente inserito nell’area marketing di Ray Radio Milano.  Un progetto radiofonico giovane, nato nel 2015, e fatto da giovani: da 13 ragazzi che, partendo dalla passione comune per la musica, hanno deciso di guardare nella stessa direzione, per dire si alla musica e no all’omologazione.

Ciao Marco, come hai conosciuto l’Università Niccolò Cusano?

Sono venuto a conoscenza dell’Università Niccolò Cusano attraverso una scuola privata di Frosinone che collaborava con loro. Mi sono laureato a novembre 2015 e ora sto frequentando un corso d’inglese B2. Al momento gestisco la funzione marketing di una web radio milanese (Ray Radio Milano), ma punto in alto… sono determinato e ho molte ambizioni!

Se dovessi descrivere la tua esperienza presso l’Ateneo romano con 3 aggettivi… quali useresti per dire le tue opinioni sull’Unicusano?

In primis, direi insperata perché ritenevo il conseguimento della laurea un traguardo ormai fuori tempo massimo. Ma anche un’esperienza appassionante e intensa.

Suggerimenti: cosa cambieresti?

Quello che vorrei cambiare non è qualcosa di interno all’università, quanto all’esterno. Purtroppo nell’immaginario collettivo l’idea dell’Università telematica è ancora legata ad un’immagine in totale contrasto con la realtà; mi piacerebbe che i più si rendessero conto che le università telematiche, in particolare l’Unicusano, sono istituti seri che formano sapientemente gli studenti e che, di questi ultimi, solo gli elementi realmente validi e motivati riescono a concludere il percorso accademico, un percorso meraviglioso ma allo stesso tempo impegnativo e selettivo.

Hai mai fatto un rito scaramantico prima di un esame? Se sì, quale?

Il mio rito propiziatorio prima degli esami? Non so se può essere definito proprio così, ma durante il viaggio verso il campus di Roma ascoltavo musica rock a tutto volume. La musica trasmette una carica energetica da non sottovalutare.

Prospettive future: ci hai detto di essere molto ambizioso, fra 10 anni dove ti vedi?

Mi vedo assolutamente a Milano. Il mio sogno è quello di lavorare all’interno della funzione marketing di una realtà aziendale moderna e dinamica. Per me Milano è la “capitale del marketing”.

La tua citazione preferita?

“La più grande difficoltà nasce non tanto dal persuadere la gente ad accettare le nuove idee, ma dal persuaderli ad abbandonare le vecchie.” di John Maynard Keynes. Amo questo aforisma da sempre, e sono stato molto felice di averlo incontrato nel materiale di politica economica. Il corso della prof.ssa Sbiroli è già di per sé un ottimo motivo per iscriversi alla Niccolò Cusano. 😉

E come ben detto da Marco, il difficile sta proprio nell’abbandonare le vecchie abitudini, idee, convinzioni e anche le errate opinioni sull’Unicusano.

Grazie Marco per averci concesso il tuo tempo e un grande in bocca al lupo per i tuoi sogni e progetti. 🙂

Commenti disabilitati su Opinioni Unicusano: l’esperienza di un laureato. Studiare a Roma

Read more

L’Università Niccolò Cusano lancia l’infografica #100giorni alla maturità

Il 14 marzo scattano i 100 giorni all’esame di maturità 2016.
Per l’occasione, l’Università Niccolò Cusano lancia l’infografica #100giorni alla maturità, dedicata ai maturandi di Roma e non solo. L’infografica illustra origini e curiosità su questo antico rito che viene festeggiato da 2 maturandi su 3, tradizioni scaramantiche (ad es. la benedizione delle penne al santuario di San Gabriele), idee e progetti per festeggiare i 100 giorni che separano gli studenti alla prima prova d’esame della maturità.
A Roma la tradizione vuole che si raccolgano fondi attraverso la realizzazione di progetti creativi che aiutino a finanziare viaggi o cene con i compagni di classe. La tecnologia oggi consente di utilizzare anche nuovi metodi, come ad esempio il crowdfunding per finanziare i 100 giorni alla maturità tramite concerti, libri o lo sviluppo di app.
Scopri di più nella nostra infografica. 🙂

Copia e incolla il codice sottostante per pubblicare l’infografica sul tuo sito:



Copia e incolla il codice sottostante per pubblicare l’infografica sul tuo sito:

Comments (6) Studiare a Roma

Read more

L’alimentazione influisce sull’umore?

Quello che mangiamo influenza il nostro umore. E non è uno scherzo. Vi siete mai chiesti perché vi innervosite quando avete fame?

L’alimentazione influisce sull’umore e, da alcuni recenti studi, è stato dimostrato che alcune sostanze esercitano un effetto positivo o negativo sugli stati d’animo delle persone. Gli acidi grassi trans, ad esempio, determinano un aumento di irritabilità secondo una ricerca pubblicata su Plos One. Gli omega-3, invece producono un miglioramento dell’umore, così come frutta e verdura se consumati in grande quantità avrebbero effetti positivi, rendendo più calmi e pieni di energia.

Avere un giusto regime alimentare, un’alimentazione sana, rappresenta dunque un’opportunità per stare meglio. Ma per capire come adottare un’alimentazione corretta, talvolta è necessario rivolgersi ad uno specialista. Il nutrizionista, che potremmo definire un coach dell’alimentazione sana, ha il difficile compito di indirizzarci verso la qualità del cibo da assumere giornalmente. Nient calorie o grammi da valutare. Il suo compito è educare ad una alimentazione corretta.

Per diventare nutrizionista, esistono diversi master in nutrizione a Roma come quello proposto dall’Università Niccolò Cusano. Il master in nutrizione a Roma, è finalizzato all’acquisizione delle seguenti capacità:

  • individuare le possibilità diagnostiche volte a verificare eventuali problematiche individuate con l’anamnesi: test psicologici, esami di laboratorio ecc..
  • saper strutturare e fornire schemi alimentari specifici per il caso trattato e consoni ad alleviare i sintomi e a migliorare la qualità della vita;
  • fornire un aggiornamento sulle novità scientifiche nel campo della diagnostica e delle terapie nutrizionali al fine di aiutare il paziente a migliorare il tono dell’umore, lo stato psicologico in generale e il suo stato di salute fisico.

Alimentazione sana e benessere vanno di pari passo. Modificare il proprio regime alimentare rappresenta quindi un’opportunità da cogliere per sentirsi meglio e per combattere stanchezza, depressione, ecc.

Se l’alimentazione influisce sull’umore, perché non provare una dieta equilibrata? 😉

Commenti disabilitati su L’alimentazione influisce sull’umore? Studiare a Roma

Read more

App Quiz Patente: arriva Quizzo di Unicusano!

Arriva Quizzo! Cosa? L’App Quiz Patente gratuita che ti permette di esercitarti con i quiz patente A e B, gli stessi che troverai all’esame!

L’Università Niccolò Cusano, da sempre attenta alle esigenze dei giovani, ha realizzato un’applicazione gratuita che offre un valido aiuto a tutti i maggiorenni che devono affrontare l’esame teorico per la patente A e B.
L’App Quiz Patente “Quizzo” permette infatti di esercitarsi in modo semplice e veloce con i quiz ministeriali ufficiali, dove e quando si vuole perché è l’unica App Quiz Patente che può essere utilizzata anche offline, cioè in assenza di connessione internet. Permette inoltre di scegliere tra l’esercitazione di 20 domande o la simulazione della prova d’esame a tempo (40 domande in max 30 min.) proprio come accadrebbe nella realtà; di visualizzare le risposte a fine test e le statistiche con gli errori commessi.

App Quiz Patente “Quizzo” è priva di tutta quella pubblicità fastidiosa che spesso si ritrova negli store ed è sviluppata in linguaggio nativo per iOS e Android.

Scaricala subito e passaparola! 😉

Download Apple iOS :
https://itunes.apple.com/it/app/quizzo-quiz-patente-a-e-b/id1082326358?l=it&ls=1&mt=8

Download Android :
https://play.google.com/store/apps/details?id=it.unicusano.quizzo&hl=it

Commenti disabilitati su App Quiz Patente: arriva Quizzo di Unicusano! Studiare a Roma

Read more

Esami universitari: ecco come sopravvivere!

Altro mese, altra sessione d’esame da dover affrontare. E anche tu trascorri le tue giornate tra libri, dispense, quantità elevata di caffè, in cerca di post it per appuntare l’essenziale e navigando nei forum degli studenti unicusano per scoprire l’arcano sulle domande preferite dal Prof…

S.O.S studenti unicusano: ecco alcuni dei nostri consigli per sopravvivere ed affrontare al meglio gli esami universitari. Un piccolo manuale di sopravvivenza per organizzare al meglio lo studio senza ansia da esame.

  1. Svegliati presto e fai una buona colazione: dormi almeno 8 ore a notte e cerca di svegliarti presto così da evitare di sprecare tempo ed essere maggiormente energico. Prepara un buon caffè (possibilmente non troppo zuccherato!) o in alternativa un thè verde, opta anche per uno yogurt alla frutta e concediti una fetta di dolce, se fatto in casa è preferibile!
  2. Programma la tua giornata: organizzazione e rispetto della pianificazione sono fondamentali. Sarebbe opportuno pianificare gli argomenti da studiare su una agenda e spuntare le attività che hai portato a termine.
  3. Prenditi delle pause: fai sport oppure esci a fare 4 passi; fai una pausa per ritrovare la concentrazione. Ricorda che è più importante la qualità del tempo che dedichi allo studio e non la quantità delle ore trascorse a studiare (o a guardare i libri sulla tua scrivania!).
  4. Allontana le distrazioni: abbiamo detto che è importante fare delle pause, ma è altrettanto importante concentrarsi sullo studio per superare gli esami universitari in vista. Ergo, evita distrazioni come il cellulare, whatsapp, facebook, ecc…. almeno per qualche ora. 😉
  5. Non demotivarti: spesso il malumore, le preoccupazioni, l’ansia per gli esami universitari tendono a farci procrastinare i nostri doveri. Armati di buona volontà e di motivazione: definisci gli obiettivi giornalieri, concentrati e, perché no, pensa anche a come festeggerai con gli amici il superamento degli esami universitari. 😉

Studenti unicusano, quali sono le buone pratiche che adottate per affrontare gli esami universitari? Raccontatecelo nei commenti! 🙂

Commenti disabilitati su Esami universitari: ecco come sopravvivere! Studiare a Roma

Read more

L’Università Cusano di Roma lancia il video “La Scelta”.

Cosa farai da grande? Il dilemma della scelta giusta ci ha accompagnato fin da piccoli. Scegliere chi vogliamo essere non è così semplice. I familiari o gli amici provano talvolta a determinare le nostre scelte, ma è importante mettere in pratica i propri desideri senza cercare di realizzare i sogni di qualcun altro.

Perché è importante scegliere consapevolmente? Perché “Siamo le scelte che facciamo!“, come sostiene l’Università Cusano di Roma nel suo nuovo video “La scelta“.  Scritto e diretto da Riccardo Antonaroli e Matteo Nicoletta, il video ha come attori  protagonisti Mattia Tocchi, nel ruolo del bambino, e Fabrizio Monaldi, nel ruolo dell’adulto.  Le musiche sono composte, eseguite e dirette da Dario Vero.

Un messaggio positivo quello che lancia l’Ateneo di Roma: da sempre ognuno di noi è chiamato a scegliere, da piccoli quando esprimiamo la preferenza con cosa giocare e da grandi quando decidiamo che professione intraprendere.

Le scelte sono piccoli tasselli di un puzzle che compongono la nostra vita. Ogni giorno, infatti, scegliamo qualcosa e, nel farlo, determiniamo il nostro futuro.  E le scelte, quando sono personali e sentite, sono sempre giuste perché ognuna di esse ha l’arduo compito di formare l’uomo o la donna che siamo.

Anche l’università, centro di cultura e di formazione, è una delle tante scelte che siamo chiamati a fare nel corso degli anni.

 

 

 

 

 

 

 

L’Università Cusano di Roma, con questo video, invita tutti noi a scegliere in maniera consapevole.

Possiamo rincorrere una passione, come quella per la musica o per i motori; possiamo dedicarci al rispetto della giustizia e dei valori; possiamo studiare e formarci. Possiamo decidere anche di sbagliare: lo spot evidenzia infatti  la libertà umana che sta nel decidere (anche quando per impeto si rompe una chitarra e si commette un errore); nella vita siamo liberi di scegliere e di sbagliare perché gli errori, in fondo, affinano le nostre valutazioni.

Scegliere quindi è insito in noi. E le scelte compiute dicono agli altri e a noi stessi chi siamo. Insomma, siamo le scelte che facciamo! 😉

Commenti disabilitati su L’Università Cusano di Roma lancia il video “La Scelta”. Studiare a Roma

Read more

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali