informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Buoni propositi per l’anno nuovo? Ecco come mantenerli

Commenti disabilitati su Buoni propositi per l’anno nuovo? Ecco come mantenerli Studiare a Roma

Siamo certi che, con l’inizio del 2019, anche tu abbia stilato una lista di buoni propositi per l’anno nuovo. 

L’inizio di un nuovo anno è il momento perfetto per trasformare la tua vita: per questo la maggior parte delle persone prepara una lista di buone intenzioni da mettere in atto.

Un nuovo anno spesso sembra un nuovo inizio, una grande opportunità per eliminare le cattive abitudini e stabilire nuove routine che ti aiuteranno a crescere psicologicamente ed emotivamente. Ma ti sei chiesto come fare per mantenere i buoni propositi per il nuovo anno?

Beh, sicuramente i buoni propositi sono più facili da formulare che da rispettare: per molti è già un’impresa riuscire a mantenere la determinazione oltre le prime settimane di gennaio. In questa guida ti spiegheremo come fare per realizzare i tuoi desideri e i tuoi obiettivi per il nuovo anno. Se sei pronto, iniziamo subito.

Ecco come realizzare i desideri per l’anno nuovo

Stilare una lista di buoni propositi è un’abitudine molto diffusa; tuttavia, secondo alcune ricerche condotte negli USA, solo il 9% delle persone ha ammesso di aver avuto successo nel raggiungimento dei propri obiettivi. Alcune dei desideri più comuni per l’anno nuovo includevano la perdita di peso, l’adozione di scelte finanziarie migliori, l’abbandono del fumo e il trascorrere più tempo con la famiglia.

Tuttavia, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Psychology, le persone che si preoccupano di pensare ai buoni propositi per l’anno nuovo hanno una possibilità di 10 volte superiore di cambiare abitudini rispetto a chi non lo fa. Dunque, fissarti degli obiettivi è importante, ma lo è ancora di più riuscire a raggiungerli. Il nuovo anno rappresenta, nella nostra concezione, un nuovo inizio e dà l’idea di avere a disposizione un lasso temporale molto ampio per prepararsi all’azione.

Vediamo ora tutto quello che devi sapere per raggiungere davvero i tuoi traguardi per l’anno nuovo e modificare le tue abitudini.

LEGGI ANCHEFrasi sulla perseveranza: ecco le migliori da tenere a mente

1 – Datti obiettivi semplici da raggiungere

Il primo e più comune errore che si fa quando si scrivono i buoni propositi è darsi degli obiettivi troppo ambiziosi e irraggiungibili. A volte le persone pretendono di revisionare completamente il loro intero stile di vita: questo rischia solamente di creare delusione e senso di colpa.  Migliorare se stessi è importante, ma la ricetta per il successo è quello di farlo a piccole dosi: non puoi pretendere di cambiare tutta la tua vita in pochi giorni.

La soluzione? Focalizzati su un macro obiettivo annuale, ma “scomponilo” in piccoli obiettivi raggiungibili davvero. Se, ad esempio, uno dei tuoi propositi è quello di perdere 10 chili, non importi di farlo in due mesi. Cerca di concentrarti su un percorso e su un vero cambiamento del tuo stile di vita e della tua dieta: un obiettivo raggiungibile potrebbe essere, ad esempio, perdere due chili al mese ed eliminare cibi spazzatura dalla tua dieta.

2 – Esci dalla tua zona di comfort

L’inizio di un nuovo anno ci dà la possibilità di provare cose nuove e di aggiungere nuove prospettive alla nostra visione: per questo è importante cercare di uscire dalla zona di comfort e fare nuove esperienze.

Metterti in situazioni in cui non ti senti proprio a tuo agio ti aiuterà molto a superare le paure e a crescere sfidando te stesso. Procrastinare e evitare ciò che ti fa paura non ti aiuterà ad evolverti davvero. La soluzione è affrontare ciò che ti mette paura a piccoli passi. Ad esempio, se hai paura di parlare in pubblico, frequenta un corso di public speaking o di teatro, per capire come gestire il tuo corpo, la tua voce, la tua gestualità.

3 – Non ridurti all’ultimo minuto

La pianificazione è una parte essenziale del raggiungimento di qualsiasi obiettivo.

Il tempo che investi nella pianificazione non è affatto tempo sprecato. Avere un piano dettagliato dei tuoi obiettivi ti permette di gestire al meglio il tempo e raggiungere i tuoi risultati nei tempi previsti. Cosa fare, dunque? Prendi carta e penna e metti nero su bianco la tua lista di buoni propositi e i tempi per realizzarli. Questo ti permetterà di elaborare le migliori strategie per il successo e di avere sempre sotto controllo la situazione, senza ridurti all’ultimo momento.

Nel tuo percorso potrai trovare diversi ostacoli: sapere cosa devi fare per raggiungere quell’obiettivo ti aiuterà a tenerti lontano dalle insidie e dalle difficoltà che potresti trovare, guidandoti nella loro risoluzione.

4 – Agisci sulle tue abitudini

Alla fine di ogni anno, tendiamo spesso a fare un bilancio delle cattive abitudini che abbiamo sviluppato. Tra i buoni propositi per l’anno nuovo, i più comuni sono proprio quelli che hanno a che fare con un cambio di abitudini.

Un esempio? Smettere di fumare. Tutti sappiamo che il fumo fa male: perché, allora, c’è chi non riesce a smettere? Secondo Duhigg, uno dei più importanti studiosi delle abitudini, un’abitudine si compone di tre elementi: un problema, una routine e una ricompensa.

Vediamolo nel concreto:

  • Problema: Mi sento stanco
  • Routine: Fumo una sigaretta
  • Ricompensa: Mi sento stimolato

Per rompere questa routine, secondo Duhigg, è importante individuare qualcosa che vada a sostituire quella routine dannosa, pur rispondendo allo stesso problema e ottenendo la stessa ricompensa. Cosa potrebbe farti sentire meno stanco e darti quella carica in più di cui hai bisogno, che non sia una sigaretta? Un esempio potrebbe essere un caffé o una spremuta d’arancia. Spezzare il ciclo della routine è più semplice di quanto sembri: lavora su questo processo e inizia ad intervenire su un’abitudine alla volta.

5 – Prenditi delle pause

Pensare ossessivamente ad un obiettivo potrebbe allontanarti ancora di più dal suo raggiungimento. Saper ascoltare se stessi è fondamentale, soprattutto in un percorso di cambiamento.

Fare alcune brevi pause durante il giorno può aiutarti a liberare la tua mente e a recuperare l’energia che ti serve. Durante questi pochi minuti di inattività, bere un bicchiere d’acqua, concentrarsi sulla respirazione o uscire sono soluzioni ideali per spezzare la routine giornaliera e ritagliarti un attimo di tranquillità.

Connettiti con te stesso e osserva cosa c’è dentro e intorno a te. Se lo desideri, inizia ad avvicinarti alla meditazione, utile anche per abbassare lo stress e allontanare le tensioni.

6 – Non mollare

Il problema dei buoni propositi per l’anno nuovo è che spesso vengono abbandonati all’inizio del mese di febbraio, magari dopo una delusione.

In un percorso i momenti di sconforto fanno parte del gioco: se improvvisamente ricadi in una cattiva abitudine, non vederlo come un fallimento. Il percorso verso il tuo obiettivo non è diretto e ci saranno sempre delle sfide.

Cerca di vivere le ricadute come opportunità di apprendimento. Analizza la sfida che stai affrontando e cerca di capire quali sono le ragioni che ti hanno indotto a tornare sui tuoi passi. Non arrenderti, ma ricomincia con ancora più determinazione.

Su come realizzare i buoni propositi per l’anno nuovo abbiamo detto tutto, per oggi: non ti resta che mettere in pratica tutti i consigli dell’Università Niccolò Cusano e raggiungere tutti i tuoi nuovi obiettivi.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali