informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scegliere l’argomento per la tesina della maturità?

Commenti disabilitati su Come scegliere l’argomento per la tesina della maturità? Studiare a Roma

Hai iniziato l’ultimo anno scolastico e, oltre alla pressione per la prova di maturità, si aggiunge quella relativa all’argomento da scegliere per la tesina.

Niente paura: è tutto nella norma. Avere qualche difficoltà, soprattutto quando l’obiettivo finale è riuscire a fare bella figura, è una condizione in cui sono passati gran parte degli studenti. La prova di maturità è il vero primo “esame” nella vita di uno studente e, per questo, genera sempre una certa apprensione, che però può essere controllata facendo le scelte giuste.

Come procedere allora per scegliere l’argomento della tesina?

In questo articolo troverai alcuni spunti interessanti per scrivere la tua tesina per la maturità, a partire da come trovare l’idea per un argomento calzante.

Tesina di maturità: i suggerimenti per scegliere l’argomento giusto

Il baratro davanti a cui ti trovi, quando pensi all’argomento della tesina, è piuttosto intuibile quanto la domanda che lo rappresenta: come seleziono un tema tra la moltitudine di idee che ho in mente? Ecco i procedimenti essenziali da seguire per arrivare alla soluzione.

Scegli un argomento originale che ti appassiona

Ci siamo, ha intenzione di scegliere un percorso originale che possa differenziarti dalla massa ma non sai da dove cominciare.

In primis, non dimenticare di preferire argomenti, a discapito di altri, che oltre ad essere innovativi rientrino nelle tue corde e nei tuoi gusti.

Il consiglio principale è quello di pensare a 3 temi diversi e ai potenziali percorsi possibili.
Dopo un’attenta analisi, scegli l’argomento che ti appassiona di più e che ti coinvolge maggiormente, il resto verrà da sé.

Evita temi triti e ritriti

Lo sappiamo noi e lo sai anche tu, esistono degli argomenti che – da anni – vengono scelti perennemente dagli studenti.

S puoi, evita i cliché e prova a rischiare con una scelta meno “convenzionale”. I professori apprezzeranno l’impegno, così come il coraggio di scegliere una via poco battuta.

Procedi con una scaletta

Ancora prima di cominciare a buttar giù i contenuti della tesina, dovrai necessariamente fare ordine sfruttando le potenzialità di una scaletta apposita.

In questo modo, procedendo step by step, il lavoro risulterà fluido e ben definito.

Ricorda, inoltre, di dedicare il tempo che serve ad ogni parte/paragrafo che comporrà il tuo lavoro finale, tra presentazione e indice.

Portata a compimento la scaletta, avrai una predisposizione diversa per iniziare con maggiore motivazione. Una scaletta di base che ti consigliamo è:

  • Introduzione: scrivi l’introduzione della tua tesina, spiegando le ragioni che motivano le tue scelte e illustrando l’argomento di cui vuoi parlare in generale
  • Corpo del testo, in cui puoi scrivere di tutti gli argomenti correlati al macro tema della tua tesina
  • Conclusione, in cui puoi dare una tua visione sull’argomento trattato e rafforzare la connessione tra le diverse discipline oggetto d’esame

Fai una ricerca sul web

Hai la fortuna di vivere nell’epoca di Internet, coi suoi pregi e i suoi difetti. In questo caso, Google è un fedele alleato di cui non puoi fare a meno.

Un’operazione necessaria sarà fare una ricerca su un’enciclopedia online o comunque su qualunque fonte autorevole che possa arricchire la tua tesina.

In più, sulla base dei riferimenti dei libri citati online, potrai approfondire l’argomento da te prescelto e citare anche eventuali fonti bibliografiche che si sono rivelate preziose per dar vita alla tua tesina.

Dedicati alla stesura della tesina

Se hai rispettato tutti i passaggi e le procedure relative necessarie, adesso puoi iniziare a scrivere davvero la tua tesina.

Il primo intoppo che potrebbe palesarsi, che fa parte del pacchetto, è il non avere idea di come fare, poiché bloccato dall’ansia da prestazione, qualcosa che assomiglia al blocco dello scrittore davanti ad una pagina bianca.

Per aggirare questo fastidioso limite, ti basterà scrivere qualsiasi cosa che abbia a che fare con la tua tesina, anche se non si dovesse trattare necessariamente dell’inizio o di un appunto chissà quanto fondamentale ai fini della sua stesura, ma per rompere il ghiaccio potresti sentirti incentivato a continuare.

Piano piano, da una frase passerai ad un paragrafo, da un paragrafo ad un capitolo intero e finalmente prenderai confidenza con l’intero meccanismo, agevolando il flusso di parole che ti verrà spontaneo con i riferimenti raccolti in precedenza.

Su come decidere l’argomento della tesina di maturità abbiamo detto tutto, per oggi: non ti resta che iniziare la stesura e prepararti al meglio per questa prova.

***

Credits Immagine: DepositPhotos / VitalikRadko

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali