informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Svegliarsi presto la mattina: 6 consigli per riuscirci senza traumi

Commenti disabilitati su Svegliarsi presto la mattina: 6 consigli per riuscirci senza traumi Studiare a Roma

Svegliarsi presto la mattina è una sana abitudine che può incidere molto sul tuo stile di vita e sull’andamento dell’intera giornata di lavoro o di studio.

Se sei un nottambulo e hai provato a svegliarti presto, sai che è una delle abitudini più difficili da acquisire. Complici le distrazioni digitali, la TV e, anche semplicemente, le serate con gli amici, è sempre più difficile riuscire a stare a letto in orario e svegliarsi la mattina dopo prima del suono della sveglia.

La qualità del nostro sonno è determinante sulla qualità della nostra vita: dormire male può condizionare l’intera giornata, rendendoti perennemente stanco e distratto. Ma come fare per alzarsi dal letto senza traumi e mantenere sempre alta la produttività?

In questa guida ti daremo i migliori consigli per lavorare alla tua routine mattutina e imparare ad alzarti presto, approfondendo tutti i benefici del sonno e tutte le possibilità a cui questa sana abitudine potrebbe aprirti. Se sei pronto, iniziamo subito.

Ecco come riuscire a svegliarsi presto e a massimizzare i tempi della tua giornata

La difficoltà a svegliarsi al mattino è una delle più diffuse sia tra gli studenti che tra i lavoratori. Ma come fare per imparare a svegliarsi presto la mattina e buttarsi alle spalle le abitudini dannose? Continua nella lettura: ti sveleremo i trucchi migliori nei prossimi paragrafi di questa guida dedicata agli studenti dell’Università Niccolò Cusano.

LEGGI ANCHE – Aumentare l’energia vitale: 7 consigli utili da seguire

1 – Inizia a piccoli passi

La parte più difficile della mattinata è semplicemente alzarsi dal letto. Superare questa barriera significa avere già in mano la vittoria. Come fare? Puoi applicare uno stratagemma semplice ma efficace: punta una sveglia da posizionare sul tuo comodino, che puoi silenziare facilmente. Probabilmente, dopo il suono di quella sveglia, sarai poco propenso ad alzarti.

Per alzarti dal letto, tieni una sveglia in un punto della stanza che devi necessariamente raggiungere alzandoti, programmata per suonare pochi minuti dopo la prima.

2 – Dillo a qualcuno

Un conto è avere un obiettivo a cui si lavora senza che nessuno lo sappia, un conto è condividerlo. Se vuoi imparare come svegliarsi presto la mattina, lavora anche sulla tua responsabilizzazione.

Se ti impegni con qualcun altro a portare a termine un obiettivo, sarà più semplice per te riuscirci. I partner di responsabilità sono un ottimo modo per mantenere un nuovo impegno, compreso il risveglio prima di ogni giorno.

3 – Pensa al beneficio che puoi ottenere

“Il mattino ha l’oro in bocca”, diceva qualcuno. Beh, sicuramente alzarsi presto la mattina ti farà guadagnare una serie di benefici che cambieranno radicalmente in modo in cui affronti la giornata.

Sicuramente, essere entusiasta della tua giornata ti aiuterà a saltare fuori dal letto: trova sempre qualcosa in grado di motivarti e pensa ai benefici che tu in prima persona e gli altri riceveranno dal tuo lavoro. Puoi anche tenere traccia dei tuoi progressi e premiarti quando raggiungi un traguardo.

LEGGI ANCHECome organizzarsi la giornata: consigli, strumenti e risorse da sfruttare

4 – Fai colazione

La colazione è il pasto più importante della giornata. Spesso, quando ci si alza molto tardi, si tende a saltare questo pasto e questo è un grosso errore.

Il caffè non è l’unico strumento che puoi usare per scuotere il tuo cervello. Anche alimenti come farina d’avena, verdure a foglia verde (se ami le colazioni salate) e persino acqua ti aiuteranno a sentirti più sveglio in quelle prime ore del mattino.

Inoltre, le mele sono conosciute da alcuni come ” la caffeina della natura “. In realtà non hanno caffeina, ma la fibra e lo zucchero naturale possono aiutarti a svegliarti.

5 – Ascolta musica

La scienza ha dimostrato che la musica ha un impatto diretto sul nostro corpo. Sentiti libero di mettere i tuoi auricolari e fai esplodere la tua musica preferita. Oppure investi in una doccia radio che ti aiuterà ad iniziare la giornata con il piede giusto.

6 – Inizia con un allenamento

Una volta che hai capito come svegliarsi presto la mattina, la parte più difficile è uscire dalla modalità zombie che ti affligge nelle prime ore del mattino. Come fare? Il contatto con l’aria fresca è una soluzione perfetta. Potresti coniugare contatto con l’aria e attività fisica, acquisendo una nuova e sana abitudine legata al movimento.

Anche solo una camminata è un ottimo esercizio mattutino, perché ti consente subito di sgranchirti le gambe. Se ami le attività più intense, puoi prendere in considerazione la possibilità di andare in palestra e fare un percorso cardio prima dello studio o del lavoro.

Su come svegliarsi presto la mattina abbiamo detto tutto, per oggi: non ti resta che mettere in pratica i nostri consigli e goderti una giornata più lunga e produttiva.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali