informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come superare il concorso per insegnanti: consigli utili

Commenti disabilitati su Come superare il concorso per insegnanti: consigli utili Studiare a Roma

Diventare docente in una scuola italiana è il sogno di moltissimi studenti universitari. Per accedere a questa professione, il concorso per insegnanti è un passaggio fondamentale da intraprendere.

Un concorso è una prova particolare e molto impegnativa, che getta in campo una serie di fattori: prepararsi allo studio prevede, infatti, un metodo e un approccio diversi da quelli a cui sei abituato.

Nel corso degli anni le prove per l’accesso alla docenza sono cambiate molto: l’aspetto importante è capire e conoscere il metodo di studio migliore per prepararsi a questa tipologia di prove e superarle con successo. In questa guida dell’Università Niccolò Cusano ti spiegheremo nello specifico quali strategie adottare per studiare al meglio per un concorso e affrontarlo con la giusta serenità.

Iniziamo subito.

Come prepararsi per il concorso docenti

Vorresti diventare insegnante e lavorare nel mondo della scuola? Continua nella lettura: ecco i consigli per studiare per un concorso e prepararti al meglio per superare questa prova.

LEGGI ANCHE >> Come diventare educatore professionale a Roma

In cosa consiste il concorso docenti?

La prima cosa da dire in questa guida riguarda proprio l’organizzazione del concorso docenti. Come abbiamo detto, nel corso degli anni la struttura delle prove è cambiata e potrebbe cambiare in base alle disposizioni di riferimento.

Iniziamo col dire che, per i posti comuni, le prove d’esame attualmente previste sono tre: due prove scritte e una orale.

La prima prova scritta ha come obiettivo quella di valutare il livello di conoscenze e competenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso. Nel caso delle classi di concorso relative alle lingue e culture straniere, la prova deve essere prodotta nella lingua prescelta.

La prima prova scritta può essere considerata come superata con un punteggio di almeno sette decimi. Successivamente si accede ad una seconda prova scritta, che la l’obiettivo di testare le conoscenze dell’aspirante docente sulle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche. La seconda prova scritta è superata dai candidati che conseguano il punteggio minimo di sette decimi o equivalente.

Infine, la prova orale serve per verificare le conoscenze del candidato sulle materie afferenti alla classe di concorso, oltre che la sua padronanza delle tecnologie di comunicazione e di una lingua straniera europea.

Il metodo di studio per un concorso

Come avrai capito dalla natura delle prove, lo studio per un corcorso è ben diverso da quello per un esame universitario.

Partiamo da una prima definizione: che cosa intendiamo per metodo di studio? Si tratta di quel complesso di attività che permettono allo studente di organizzare e rendere proficuo lo studio, raggiungendo gli obiettivi prefissati. Il metodo non riguarda solamente la fase di studio vera e propria, ma anche quella di pianificazione del materiale e gestione dell’emotività in sede di esame.

Il metodo di studio per un concorso prevede una serie di passaggi fondamentali:

  • La scelta e l’organizzazione del materiale di studio
  • La pianificazione dello studio
  • Le simulazioni della prova
  • La gestione dell’emotività

Vediamo nel dettaglio in che modo si caratterizza ciascuna fase.

La scelta e l’organizzazione del materiale

Se vuoi sapere come superare il concorso per insegnanti, la prima cosa da fare è organizzare il tuo materiale di studio. Che cosa dovrai studiare per affrontare le prove?

Una volta che avrai l’elenco delle discipline da trattare e del materiale di studio da utilizzare, scomponi il materiale in piccole parti e semplifica al massimo per avere tutto sotto controllo e procedere alla fase di pianificazione.

Quando parliamo di semplificazione del materiale facciamo riferimento, ad esempio, alle mappe concettuali. Per realizzare una mappa concettuale, poni al centro di un foglio il concetto principale e collega a questo tutti gli argomenti collaterali per avere una fotografia rapida di ciascun topic.

Pianificazione dello studio

Studiare per il concorso da docenti prevede una pianificazione molto efficace. Cosa significa pianificare lo studio? Una volta che avrai semplificato il materiale di studio, dividilo nelle giornate in cui hai disponibilità a studiare.

Se, ad esempio, hai un manuale da 300 pagine da studiare e 30 giorni a disposizione, studia 10 pagine al giorno. Organizza la tua giornata in modo da prevedere, per ogni fascia oraria, la tua programmazione di studio.

Considera anche che dovrai dedicare qualche giorno al ripasso.

Simulazione della prova

Un aspetto molto importante nella preparazione ai concorsi per diventare insegnanti risiede nella simulazione della prova.

Allenati ad affrontare quella tipologia di prova e acquisisci familiarità con il format. Studiare senza mettersi mai alla prova non ti permette di capire se, effettivamente, il tuo livello di preparazione è adeguato per svolgere al meglio quella determinata prova.

Il consiglio è quello di studiare e fare test di pari passo: se ti rendi conto che le tue performance nei test non sono all’altezza, riprendi i libri e approfondisci lo studio di quel determinato argomento.

Gestione dell’emotività

La fase della gestione dell’emotività, specie durante il concorso, è fondamentale per assicurarti una buona riuscita. Dovrai mantenere una certa serenità durante le prove, per evitare di farti sopraffare dal panico.

Ti consigliamo un approccio estremamente pragmatico: concentrati solamente sulla prova, senza pensare alle conseguenze di qualunque esito, positivo o negativo che sia. Concentrati esclusivamente sulle domande a cui rispondere.

I Corsi di laurea Unicusano per insegnare

La laurea è un requisito centrale per poter diventare insegnante. I corsi di laurea Unicusano sono la risposta giusta per chi sogna di lavorare nel mondo della scuola.

La nostra offerta formativa prevede questi Corsi di Laurea:

Area Economica

  • Corso di Laurea in Economia aziendale e Management (L-18)
  • Corso di Laurea Magistrale in Scienze economiche (LM-56)

Area Giuridica

  • Corso di Laurea in Giurisprudenza (LMG/01)

Area Psicologica

  • Corso di Laurea in Psicologia, Scienze e Tecniche psicologiche (L-24)
  • Corso di Laurea Magistrale in Psicologia (LM-51) – curriculum Psicologia clinica e della Riabilitazione
  • Corso di Laurea Magistrale in Psicologia (LM-51) – curriculum Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni

Area Ingegneristica

  • Corso di Laurea in Ingegneria Civile (L-7) – curriculum Strutture
  • Corso di Laurea in Ingegneria Civile (L-7) – curriculum Edilizia
  • Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile (LM-23)
  • Corso di Laurea in Ingegneria Industriale (L-9) – curriculum Agroindustriale
  • Corso di Laurea in Ingegneria Industriale (L-9) – curriculum Biomedico
  • Corso di Laurea in Ingegneria Industriale (L-9) – curriculum Gestionale
  • Corso di Laurea in Ingegneria Industriale (L-9) – curriculum Elettronico
  • Corso di Laurea in Ingegneria Industriale (L-9) – curriculum Meccanico
  • Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica (LM-29)
  • Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (LM-33) – curriculum Produzione e Gestione
  • Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (LM-33) – curriculum Automotive
  • Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (LM-33) – curriculum Progettazione

Area Politologica

  • Corso di Laurea Scienze politiche e relazioni internazionali (L-36)
  • Corso di Laurea Magistrale in Relazioni internazionali (LM-52)

Area Formazione

  • Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione (L-19) – curriculum Cognitivo Funzionale
  • Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione (L-19) – curriculum Pedagogico Sociale
  • Corso di Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche (LM-85) – curriculum Socio-Giuridico
  • Corso di Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche (LM-85) – curriculum Psico-Educativo

Oltre alla possibilità di iscriversi frequentando il Campus di Roma, la nostra innovativa modalità telematica ti permette di seguire le lezioni e di laurearti online, grazie ad una piattaforma di e-learning attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Per iscriverti ai corsi di laurea, compila il form o chiama il numero verde 800.98.73.73

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali