informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come prepararsi alla prima prova della maturità?

Commenti disabilitati su Come prepararsi alla prima prova della maturità? Studiare a Roma

La scuola sta finendo e questi cinque anni sono volati: adesso però è il momento di fare un ultimo sforzo e prepararsi adeguatamente all’esame di stato.

Se sei qui, è perché vuoi sapere come prepararsi alla prima prova della maturità. In questa guida, ti illustreremo come riuscire ad avere una buona preparazione e rafforzare la tua sicurezza per il primo esame.

Molti studenti arrivano preoccupati a questo momento, ma noi siamo dell’idea che si può affrontare questa prima prova abbastanza serenamente: basta sapere cosa aspettarsi e aver fatto un po’ di pratica, giusto per avere un po’ di dimestichezza.

Scopriamo quindi come arrivare preparati alla prima prova di maturità.

Come ci si prepara alla prima prova dell’esame di stato?

Per prepararti alla prima prova dell’esame di stato, abbiamo pensato ad alcuni suggerimenti per farti arrivare al meglio quel fatidico giorno.

Per prima cosa occorre prendere familiarità sulla struttura della prova, poi dovrai allenarti con le simulazioni; capire di cosa potrebbe trattare il tema di attualità e infine, prenderti cura di te stesso con le abitudine sane che ti permettono di sfruttare al massimo le tue potenzialità.

Prendi familiarità con cosa ti aspetta: come è strutturata la prima prova

È molto importante sapere cosa ti aspetta alla prima prova. Ecco perché ora vedremo come è strutturata.

Questa viene elaborata ogni anno dal Miur, proponendo tre tipologie che potrai scegliere di sviluppare (solo una su tre):

  1. Tipologia A – Analisi del testo
  2. Tipologia B – Testo argomentativo
  3. Tipologia C – Tema di attualità

La tipologia A consiste in due testi di prosa o di poesia, tratti da un’opera di un autore italiano che è stato studiato nel programma (quindi dall’Unità d’Italia in poi).

Questa prova si suddivide in 3 fasi:

  1. comprensione: dovrai riassumere in modo breve il testo della traccia
  2. analisi: dovrai rispondere a delle domande su aspetti stilistici, narrativi o formali del testo
  3. approfondimenti: dovrai scrivere una riflessione facendo un collegamento con altri autori che hanno affrontato il medesimo argomento del brano

Per quanto concerne la tipologia B, avrai una serie di testi/documenti su un ambito a tua scelta tra: artistico, letterario, storico, filosofico, scientifico, tecnologico, economico, e sociale.

Da questi documenti dovrai scrivere un testo con un’argomentazione da sviluppare, con tesi e antitesi.

E infine eccoci alla tipologia C. In questa verranno fornite due tracce su argomenti di attualità, particolarmente rilevati nell’anno corrente o quelli recentemente passati.

L’obiettivo è sviluppare un tema trattando uno degli argomenti proposti, facendo riferimento sia a ciò che hai studiato nel corso degli anni, ma anche al tuo bagaglio culturale che si è formato negli anni mantenendoti aggiornato/a leggendo libri, giornali, guardando film, documentari, il telegiornale ecc.

Esprimerai quindi le tue opinioni a riguardo, presentando diverse argomentazioni e delle antitesi, facendo anche riferimento a esperienze personali.

La prima traccia è adatta a chi è sicuro di sé nella comprensione del testo e ha una buona preparazione negli autori italiani.

La seconda, per chi scrive bene i temi ma ha bisogno di fonti per partire e fare collegamenti.

La terza, per chi è molto ferrato nei temi e conosce molto bene l’attualità.

Allenati con le simulazioni

La cosa più importante da fare per prepararsi alla prima prova della maturità è fare tanto esercizio.

La pratica non rende perfetti, ma ci aiuta a raggiungere obiettivi molto alti se ci dedichiamo tempo, volontà e costanza. Fare tante simulazioni, specialmente con le tracce in cui ti senti più insicuro, ti permetterà di prendere ancora più familiarità con le dinamiche. Sicuramente nel corso dell’ultimo anno di scuola ci sarà stata occasione di mettersi alla prova: ti consigliamo di scrivere molto e, allo stesso tempo, di leggere molto. Anche tenersi aggiornati su cosa succede nel mondo può aiutare ad avere dimestichezza con le tracce di attualità.

Gioca d’anticipo

Cosa intendiamo per giocare d’anticipo? Intendiamo dire di arrivare con una buona preparazione di argomenti d’attualità.

Come abbiamo spiegato prima, la traccia C della prima prova dell’esame di maturità consiste in un tema d’attualità, appunto.

Si tratta di temi attuali che sono molto vicini alla generazione di studenti e studentesse.

Quindi se in un anno si è parlato tanto del problema del surriscaldamento globale, dell’ambientalismo, dell’ecologia, ecco che allora con grandissime probabilità, tra i temi proposti ci saranno proprio questi argomenti, che dovresti conoscere bene.

Se durante l’anno non ti sei mantenuto informato sui temi di attualità, ti consigliamo di cominciare a farlo ora: inizia a fare delle ricerche e raccogliere informazioni. Leggi articoli e guarda video di opinioni diverse, in modo da avere una visione completa.

In questo modo, se vorrai affrontare la traccia C, avrai una preparazione adeguata e avrai interminabili argomentazioni da portare avanti. Insomma, di certo non ti mancheranno le idee.

Arriva all’esame al massimo della tua forma

Molti studenti e studentesse prendono sottogamba l’aspetto della propria salute fisica.

Arrivare stressati all’esame perché non si ha dormito bene o abbastanza, o perché non si ha mangiato, è il primo passo per autosabotarsi.

Cerca di avere un ciclo sonno-veglia adeguato almeno le settimane prima dell’esame, in modo da evitare di affaticare la mente e arrivare spossato il fatidico giorno.

La mattina dell’esame fai una colazione sostanziosa di nutrienti, in modo da attivare il corpo il prima possibile. In questo modo affronterai l’esame con maggiore sicurezza.

***

Credits Immagine: DepositPhotos / Wavebreakmedia

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali