informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

In Italia, nell’arco di 50 anni, siamo passati dalla fame del primo dopo guerra all’opulenza di fine secolo, fino ad una fase, quella attuale in cui è diffusa una nuova attenzione delle persone verso il cibo, un’attenzione che si traduce sia nella ricerca di alimenti innovativi rispetto a quelli della cucina tradizionale, sia nel controllo di quelli che sono gli effetti di ciò che ingeriamo sul nostro corpo.

Quest’ultimo è un punto fondamentale perché la sua coscienza e conoscenza definirà i nuovi standard di salute non solo per gli anni ma per i decenni a venire.

In questa direzione sono nate diverse figure professionali (le uniche davvero attendibili nel marasma di fonti che ci raccontano, in maniera più o meno autorevole, come dobbiamo mangiare) che hanno il compito di riportare la guida alimentare ai due binari principali della scientificità dei programmi proposti e della protezione della salute psicofisica della persona.

Per formare professionisti di questo tipo UniCusano ha introdotto Master in Nutrizione su Roma. Il Master è rivolto ad un ampio ventaglio di figure professionali che vogliono arricchire la propria formazione professionale con un background legalmente riconosciuto nell’ambito dell’alimentazione. Quali sono queste figure? Di base sono quelle dei medici ma anche quelle dei biologi, dei dietisti, degli psicologi ma anche degli insegnanti come di tutti quegli altri professionisti che, per via diretta o indiretta (perché magari operano a stretto contatto con gli adolescenti), possono ritrovarsi ad avere a che fare con individui che presentano elementi di rischio a livello alimentare.

Il Master mira a formare i professionisti della nutrizione fornendo competenze ad ampio spettro nell’analisi dei disturbi alimentari e in quelle alterazioni del comportamento che sono conseguenza o causa di problemi a livello alimentare.

Grazie a queste conoscenze gli specialisti in nutrizione avranno quindi modo di diagnosticare le problematiche e suggerire i giusti schemi alimentari che possano migliorare la qualità della vita della persona oggetto di supporto.